Loading
Mar 2, 2020

Serie A, Opta twitta la 26^ giornata

L’allarme per il Coronavirus continua a lasciare l’Italia con il fiato sospeso. La grande situazione di incertezza si riflette anche nel mondo dello sport: in campo per la 26^ giornata di campionato solo otto squadre, sei i match rinviati.

Non scendono in campo Juventus e Inter, la Lazio vince all’Olimpico contro il Bologna e si gode il primato in solitaria. Continua il buon momento di Napoli e Atalanta, con la banda di Gasperini che si mantiene a distanza di sicurezza dalla Roma.

Lazio-Bologna 2 – 0

  • La Lazio è la squadra che ha segnato di più (18 gol) nel corso dei primi 30 minuti in questo campionato.
  • I biancocelesti hanno segnato almeno due gol in 19 partite dall’inizio della competizione: hanno fatto meglio nei cinque maggior campionati europei solo Liverpool (22), Man City (21) e PSG (20).

Napoli-Torino 2 – 1

  • Terzo gol di Kostas Manolas in questa stagione: già raggiunto il suo record personale in Serie A.
  • Per la prima volta in questo campionato il Napoli ha infilato una serie di 3 successi di fila.
  • Prima di Moreno Longo, l’ultimo allenatore del Torino ad aver subito tre sconfitte nelle prime tre panchine alla guida dei granata è stato Lido Vieri (1995/96)

Lecce-Atalanta 2 – 7

  • Riccardo Saponara ritrova il gol in Serie A che mancava dal dicembre 2018, 449 giorni fa.
  • Grazie alla marcatura multipla di Duvan Zapata contro il Lecce, l’Atalanta è ora una delle tre squadre nei Top-5 campionati europei, al pari di PSG e Man City, con tre giocatori in doppia cifra.
  • La Dea ha chiuso la sua quinta partita con almeno cinque reti in questa stagione: l’ultima squadra a registrarne di più in un singolo campionato è stata il Milan nel 1958/59.

Cagliari-Roma 3 – 4

  • Joao Pedro ha raggiunto Daniele Conti (39 reti) al 5° posto della classifica dei migliori marcatori nella storia del Cagliari.
  • Il calciatore brasiliano è il secondo giocatore straniero nella storia del club sardo a segnare almeno 16 gol in una sola stagione. Sulle orme di David Suazo (22).
  • Justin Kluivert ha segnato cinque delle sue sette reti stagionali in trasferta, proprio nei cinque impegni più recenti.
  • Era da Ottobre 2015 che la Roma non segnava almeno quattro gol in due incontri consecutivi di Serie A.