Loading
Mag 7, 2020

Covid-19, test sierologici e tamponi per ripartire

Giornata importante per il futuro della stagione calcistica: nel primo pomeriggio verrà vagliato dal Governo il protocollo sanitario proposto dalla FIGC.

Al centro dell’attenzione ci saranno i controlli sanitari, le verifiche su staff e calciatori saranno costanti e tempestive, evitando così rischi di contagio nel “blocco squadra”.

Proposta interessante arriva da Villa Stuart: la clinica romana promuove l’utilizzo di due macchinari da consegnare ad ogni club per permetterne l’utilizzo in completa autonomia.

La verifica effettuata con il macchinario per i test sierologici, che darà una risposta positiva o negativa sulla presenza di anticorpi al Covid-19 in soli otto minuti,  sarà affiancato dal test rapido eseguito con il VitaPCR. Grazie a questo tampone sarà possibile conoscere la negatività o positività di un soggetto in venti minuti.

Necessario sottolineare che non esiste rischio zero: l’obiettivo è la sicurezza di giocatori, staff e chiunque venga a contatto con loro, ma con la combinazione dei due test e almeno un paio di macchine per club la copertura sarebbe capillare e garantirebbe di non intasare i laboratori di analisi, dedicati ai cittadini.