Loading
Dic 3, 2021

Festa della Toscana 2021, il messaggio di KK

Dopo la ferma e dura presa di posizione, assunta via social in seguito al brutto episodio di razzismo che lo vide coinvolto il 3 ottobre a Firenze, Kalidou Koulibaly mette un punto definitivo ad un episodio grave e sgradevole: purtroppo l’ennesimo di una lunga serie di vicende che poco hanno a che fare con lo sport ma a cui invece, sui campi di ogni categoria, con assidua frequenza siamo ancora costretti ad assistere. 

Un punto dicevamo. Nel suo stile: accettando l’invito della Presidenza della Regione Toscana a partecipare, con un videomessaggio, all’annuale “Festa della Toscana”.

Importante il contributo di Kalidou, in un evento a cui ogni anno contribuiscono importanti personaggi del mondo istituzionale, della cultura e dello sport e che, in questa edizione, poneva al centro temi di profondo interesse. Il titolo “Dall’abolizione della pena di morte alla lotta ai linguaggi d’odio: la Toscana terra di diritti” in perfetta contrapposta coerenza rispetto a quanto avvenuto al Franchi nell’immediato post Fiorentina v Napoli.

Il messaggio di Kalidou è arrivato a tanti studenti. 

Semplice, diretto e di profonda qualità. 

Ha ringraziato «i tanti fiorentini e toscani per la solidarietà», ricordato «la storia di civiltà e arte di una regione fantastica» da cui, proprio per questo, non pretende «nessuna scusa». 

KK ha ribadito la sua posizione e il suo impegno: «sono diventato un calciatore famoso e importante grazie al talento, all’impegno e ai valori che la mia famiglia mi ha trasmesso. Oggi come ieri e domani, però, sono e sarò sempre Kalidou. La mia dimensione pubblica mi impone di non restare a guardare: denuncerò sempre. Lo devo a me stesso e ai tanti che, a differenza mia, sono costretti a subire ingiustizie nel silenzio». 

Una bella lezione di umanità e civiltà: apprezzata, molto, dai tanti studenti che hanno ascoltato il suo intervento e dalla Presidenza della Regione Toscana che, nella persona del Presidente Antonio Mazzeo, ci ha tenuto a ringraziare Kalidou per aver contribuito alla buona riuscita della Festa della Toscana e per il grande spessore del suo intervento.

Noi di Beclay Agency, orgogliosi del sincero e intransigente impegno di Kalidou nella lotta al razzismo, ci teniamo a ringraziare la Presidenza del Consiglio Regionale della Toscana e l’area comunicazione SSC Napoli.